approfondimento conferenza

Senza biodiversità non c’è vita. Senza biodiversità non c’è futuro

slowfood mark

Paese

Torino, Italy

Ora locale

15:00

29 Settembre ore 15:00 nel tuo fuso orario

Gratuito

Registrati
174 Posti disponibili

L’estinzione delle specie è un fenomeno naturale che costituisce una componente importante dei processi evolutivi. Il suo reciproco è la speciazione, il processo generativo che porta alla nascita e allo sviluppo di nuove specie a partire da un’unica specie originaria.

Negli ultimi anni, però, la perdita di biodiversità – di specie selvatiche e coltivate o allevate – sta conoscendo un’impennata senza precedenti, le cui cause non sono soltanto naturali. Si parla addirittura di sesta estinzione di massa; la quinta ha visto la scomparsa dei dinosauri. E per la prima volta, l’uomo gioca un ruolo fondamentale, tanto che il suo impatto può essere assimilato a quelli provocati dai grandi cambiamenti globali che hanno coinvolto il pianeta terra nella sua storia.

Senza la varietà delle forme viventi, scompare la vita stessa, perché perde la capacità di adattarsi ai cambiamenti. Occorre porre argini ai nostri ritmi di crescita insostenibile. Occorre farlo con urgenza. Occorre un cambiamento radicale.

Introduce:

Francesco Sottile, docente presso l’Università di Palermo, membro del board di Slow Food Internazionale, autore del volume Dalla parte della natura (Slow Food Editore, 2022)

Intervengono:

  • Gianfranco Bologna, naturalista e ambientalista, è presidente onorario della comunità scientifica del Wwf Italia, full member del Club of Rome, segretario generale della fondazione Aurelio Peccei, e tra i coordinatori nazionali dell’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile. Tra i suoi libri più recenti, pubblicato nel 2022 da Edizioni Ambiente, Noi siamo natura. Un nuovo modo di stare al mondo.
  • Dave Goulson, UK. Dopo gli studi a Oxford, è ora professore di sienze naturali e ambientali all’Università del Sussex. Nel 2006 ha fondato il Bumblebee Conservation Trust e per la sua opera di difesa dei bombi e degli insetti in estinzione nel 2010 ha vinto il premio di innovatore sociale dell’anno assegnato dal Biology and Biotechnologi Research Council. Tra i suoi libri, segnaliamo: Il ritorno della regina. Le mie avventure con le api selvatiche (Hoepli, 2019) e Terra silenziosa. Come possiamo, e perché dobbiamo, evitare che gli insetti scompaiano (ilSaggiatore, 2022)
  • Carlos Nobre, Brasile. Scienziato, metereologo, fra i primi a descrivere l’impatto sul clima della deforestazione dell’Amazzonia. Ha lavorato 35 anni presso l’Istituto Nazionale Brasiliano per la Ricerca Spaziale (INPE). Ha creato numerosi istituti di ricerca in Brasile, tra cui il Centro brasiliano per le previsioni meteorologiche e gli studi sul clima (CPTEC) e il Centro per le scienze del sistema terrestre (CCST). Membro dell’IPCC, il Comitato intergovernativo sui cambiamenti climatici che, nel 2007, ha ricevuto il Premio Nobel per la pace.  

L’appuntamento è gratuito e aperto a tutti gli interessati. Per partecipare, è gradita la prenotazione online (basta cliccare sul bottone “Registrati” e lasciare la propria mail). Vi consigliamo di presentarvi 10 minuti prima dell’inizio dell’evento. L’organizzazione si riserva di riassegnare il posto in caso di assenza entro 5 minuti dall’inizio.

Terra Madre Salone del Gusto è un evento di Slow Food, Città di Torino e Regione Piemonte e ti aspetta a Parco Dora, Torino, da giovedì 26 a lunedì 30 settembre. Grazie al cibo possiamo riscoprirci parte della natura. #TerraMadre2024

Tematiche in questo evento

Tag in questo evento

Altre informazioni

Lingue dell'evento:
IT

Luogo dell'evento:
Piemonte – Torino - Parco Dora, Parco Dora – Joannah Stutchbury Arena
Ingresso Corso Mortara - Torino (Italy)
GPS: 45.0901115, 7.672939

Scopri altri eventi simili

Altri eventi in questo format

Skip to content