approfondimento conferenza

Noi, la natura e la crisi climatica: siamo al punto di non ritorno?

slowfood mark

Paese

Torino, Italy

Ora locale

18:30

26 Settembre ore 18:30 nel tuo fuso orario

Gratuito

Registrati
171 Posti disponibili

Fino a qualche decennio fa, sapevamo degli effetti che il riscaldamento climatico avrebbe potuto avere sulla natura, sugli ecosistemi e sulle nostre stesse vite perché era la scienza a metterci in guardia.

Oggi, ne abbiamo maggiore contezza perché in tutti gli ecosistemi e a tutte le latitudini questi cambiamenti sono più che mai tangibili, evidenti, innegabili. E portano con sé conseguenze pesanti per le comunità umane e per la natura tutta: per i pesci del mare, le erbe dei pascoli, i suoli assetati, gli impollinatori… E anche per l’economia.

I primi campanelli di allarme non sono stati ascoltati come avrebbero dovuto. E ora fronteggiare il riscaldamento climatico è sempre più urgente, non rimandabile. Guardare in faccia i rischi che corre l’ecosistema Terra impone regole di cura dei beni che abbiamo in comune. E un cambiamento di prospettiva deciso.

Intervengono:

  • Filippo Giorgi, esperto internazionale nel campo della modellistica del clima, dello studio dei cambiamenti climatici e dei loro impatti sulla società. Ha contribuito alla stesura dei primi cinque rapporti IPCC sui cambiamenti climatici e i loro impatti, e dal 2002 al 2008 è stato vicedirettore del gruppo di lavoro n° 1 (fisica dei cambiamenti climatici). L’Ipcc (Comitato intergovernativo sui cambiamenti climatici) nel 2007 ha ricevuto il Premio Nobel per la pace. È direttore della sezione di Scienze della Terra del Abdus Salam International Centre for Theoretical Physics (ICTP) di Trieste. Nel 2018 ha pubblicato, per FrancoAngeli, L’uomo e la farfalla. Sei domande su cui riflettere per comprendere i cambiamenti climatici
  • Sara Segantin ha 25 anni ed è scrittrice, reporter e Ambassador per l’European Climate Pact. Collabora con Geo – Rai3 per servizi e approfondimenti inerenti la sostenibilità e la giustizia climatica. È autrice di Alika (Fanucci Editore 2019); STEPS. Giovani alpinisti su antichi sentieri (C.A.I. 2020); Non siamo eroi (Fabbri 2021); Il cane d’oro (Rizzoli 2023).

L’appuntamento è gratuito e aperto a tutti gli interessati. Per partecipare, è gradita la prenotazione online (basta cliccare sul bottone “Registrati” e lasciare la propria mail). Vi consigliamo di presentarvi 10 minuti prima dell’inizio dell’evento. L’organizzazione si riserva di riassegnare il posto in caso di assenza entro 5 minuti dall’inizio.

Terra Madre Salone del Gusto è un evento di Slow Food, Città di Torino e Regione Piemonte e ti aspetta a Parco Dora, Torino, da giovedì 26 a lunedì 30 settembre. Grazie al cibo possiamo riscoprirci parte della natura. #TerraMadre2024

Tematiche in questo evento

Tag in questo evento

Altre informazioni

Lingue dell'evento:
IT, EN

Luogo dell'evento:
Piemonte – Torino - Parco Dora, Parco Dora – Joannah Stutchbury Arena
Ingresso Corso Mortara - Torino (Italy)
GPS: 45.0901115, 7.672939

Scopri altri eventi simili

Altri eventi in questo format

Skip to content