Aspettando Terra Madre 2024

Terra Madre Salone del Gusto è un evento di Slow Food, Città di Torino e Regione Piemonte e ti aspetta a Parco Dora, Torino, da giovedì 26 a lunedì 30 settembre. Scopri come grazie al cibo possiamo riscoprirci parte della natura. #TerraMadre2024

Tutto il bello di Terra Madre

Terra Madre torna a Parco Dora, simbolo potente di rigenerazione della città nella prima periferia nord di Torino. È impossibile non innamorarsi di questo luogo, anche per via della storia che racconta, del suo messaggio che invita a ritrovare il proprio posto nella natura, a dare alla natura la possibilità di tornare a esprimersi. Guarda le foto più belle dell'edizione 2022 che abbiamo selezionato per te.

Sei un’azienda? Iscriviti a Terra Madre 2024

Sei un’azienda e ritieni che i tuoi prodotti siano in linea con la nostra filosofia e i nostri criteri di selezione? Non aspettare ed entra a far parte del nostro Mercato! Scrivi a espositori@slowfood.it, manda la tua presentazione aziendale e descrivi prodotti che sei interessato a portare. I nostri uffici ti contatteranno per valutare la tua candidatura.

Vuoi conoscere tutte le novità?

Social Wall

🍇Slow Wine Fair 2024: manca davvero pochissimo!

La terza edizione dell'evento internazionale dedicato al vino buono pulito e giusto apre i battenti domenica 25, per i wine lovers e i professionisti del settore.

Ma anche soprattutto per le quasi 1000 cantine presenti, 300... in più dello scorso anno.

🍷«Le quasi 1000 aziende che esporranno i propri vini alla Slow Wine Fair hanno fatto da tempo una scelta precisa, che va nel senso della drastica riduzione o totale cancellazione della chimica di sintesi. Inoltre, utilizzano le risorse ambientali in maniera cosciente e sostenibile, sono lo specchio del loro terroir di provenienza, di cui preservano la biodiversità, e sono motori di crescita sociale delle rispettive comunità di appartenenza». Così ha dichiarato @giancarlogariglio, curatore di Slow Wine e coordinatore della Slow Wine Coalition nella conferenza stampa che si è svolta a Bologna questa mattina.

🌱«Oltre il 50% delle aziende presenti sono certificate biologiche o biodinamiche e indicano con chiarezza come fare agricoltura in modo profittevole e sostenibile, avendo cura della fertilità del suolo, tema portante di questa terza edizione, della salute dell’ambiente e delle persone. Un suolo sano costituisce, infatti, la base essenziale dell'economia, della società e dell'ambiente, in quanto produce alimenti, accresce la nostra resilienza ai cambiamenti climatici e favorisce il nostro benessere. I professionisti e gli appassionati che si riuniranno nei padiglioni di BolognaFiere sono i veri ambasciatori di questo profondo cambiamento, che dobbiamo per forza di cose imprimere al nostro sistema agricolo».

Leggi il comunicato stampa qui 👉 bit.ly/42PWixV

Non ci resta che dirvi… Vi aspettiamo! I biglietti sono disponibili qui 👉 slowinefair.slowfood.it/biglietti-e-orari/

#SlowWineFair2024 Slow Food Events

Essere soci durante gli eventi Slow Food ha tutto un altro gusto! 🐌

Chi entra a far parte del mondo della Chiocciola, la nostra grande rete globale presente in oltre 160 Paesi nel mondo, lo sa bene: tutte e tutti, insieme, possiamo cambiare il mondo a partire dal cibo.
E per chi ...sceglie di unirsi a noi, i vantaggi si moltiplicano in occasione degli eventi.

Ecco allora 6 buoni motivi per diventare socio o socia Slow Food a Slow Wine Fair, la manifestazione internazionale dedicata al vino buono, pulito e giusto:

✨ Potrai accedere in fiera al prezzo riservato di 29 euro anziché 39
✨ Avrai sconti esclusivi sulle Masterclass, le degustazioni guidate che spaziano dall’Africa alla Francia, dall’Austria all’Emilia Romagna, per assaporare il gusto della biodinamica o tutto il sapore di vini autoctoni e resistenti.
✨ Entrerai a far parte della nostra rete internazionale, che a Bologna riunisce vignaioli che vogliono bene alla terra, agricoltori resistenti, Presìdi e Comunità Slow Food del vino
✨ Nello spazio di Casa Slow Food potrai acquistare i libri di @slow_food_editore dedicati al vino e tantissimi altri titoli, tutti a un prezzo scontato per i soci
✨ Se ti unisci a noi durante l’evento, riceverai subito in omaggio un libro e la spilletta argentata della chiocciola
✨ Goditi il bello di essere socio anche fuori dalla fiera, con gli eventi Off! Sono tantissimi gli appuntamenti pensati per te dalla rete locale come incontri, degustazioni e cene a tema nelle Osterie e nei locali dell’Alleanza. E per i consigli sui produttori da visitare, i mercati e le botteghe dove fare acquisti, consulta Slow Food in Tasca, la web app per i soci Slow Food.

#SlowWineFair ti aspetta a Bologna dal 25 al 27 febbraio con un programma ricchissimo di iniziative: consultalo su https://slowinefair.slowfood.it/
Ed è solo l’inizio di un anno straordinario di eventi nel segno del buono, pulito e giusto. Vivili insieme a noi, unisciti al movimento del cibo 👉https://bit.ly/tesseraSlowFood

Di che colore è la polenta?
Se avete pensato al giallo forse non conoscete il mais biancoperla.

Fino al secondo dopoguerra, nel Polesine, nel Trevigiano e nel Veneziano si cucinava soprattutto una polenta bianca. Considerata di maggior pregio, divideva geograficamente la pianura e la ...collina dalla montagna, dove era diffusa quella gialla.

Nella prima metà del secolo scorso era coltivato su oltre 50 mila ettari, eppure ha rischiato seriamente l’estinzione perché intorno agli anni Cinquanta è stato soppiantato da varietà ibride più produttive.

Oggi, un gruppo di agricoltori ha recuperato, e nuovamente coltivato, gli ecotipi originari di biancoperla.

L’obiettivo del Presidio è migliorare la qualità della farina di mais biancoperla e diffonderne la conoscenza, promuovendo, in particolare, la macinazione a pietra
che ne esalta le ottime qualità organolettiche.

Il mais è una pianta ad alto valore strategico e politico. È diventata una delle più importanti merci di scambio dell’agroindustria. Un pugno di multinazionali ha
riempito il mondo di mais, tantissimo, di pochissime varietà, ibride e transgeniche. Il rischio è la perdita della biodiversità e della sovranità alimentare.

Per questo Slow Food Italia ha dato vita a Slow Mays, la rete dei custodi di mais locali a impollinazione libera, ovvero di quei mais la cui selezione e trasformazione delle sementi avviene in modo naturale, nei campi.

Fanno parte della rete di Slow Mays 36 varietà da tutta Italia e oltre 160 produttori.
La rete si riunisce domenica 3 marzo, in occasione dell'evento Una domenica andando per polenta ad Arcevia (An).

---
🎧 Scopri di più sul mais biancoperla ascoltando il podcast @loquis_app dedicato a questo #PresidioSlowFood 👉 https://bit.ly/maisbiancoperla

Slow Food Ancona e Conero Slow Food Marche

CESSATE IL FUOCO. FERMATE QUESTO GENOCIDIO
Si può e si deve dire!

Quanto tempo può resistere un popolo?
Quattro mesi? Quelli che ci sono voluti per colpire 30 mila vittime innocenti? Di più?
Quanti giorni dobbiamo aspettare prima che la prossima vittima possa essere ...l’ultima?
Quanti giorni perché tutti gli ostaggi siano finalmente liberi?

Le parole possono fare qualcosa per salvare più di un milione di bambini, donne, uomini innocenti?
Quante parole servono? Quante voci?

#cessateilfuoco #ceasefire

🍇Buonasera,

ecco tutto quel che potete fare alla Slow Wine Fair 2024, calice alla mano!

Riflettere, scoprire, degustare: mini guida per avventurarsi nel mondo del vino buono, pulito e giusto. A Slow Wine Fair 2024.

💜 1. Prima di tutto, arrivare preparati! ...Rivedetevi le nostre conferenze online!
💜 2. Approfondire il tema della fertilità del suolo negli incontri di Demeter Arena, Spazio Reale Mutua e Casa Slow Food.
💜 3. Conoscere produttrici e produttori della Slow Wine Coalition (e non solo). Ci saranno circa 1000 produttori di cui 200 provenienti da 25 Paesi del mondo!
💜 4. Provare il banco d’assaggio con oltre 4.500 etichette (gli assaggi sono inclusi nel ticket di ingresso)
💜 5. Assaggiare le specialità proposte dai Food truck
💜 6. Oltre il vino: spaziare nell’universo dell’amaro
💜 7. Riscoprire Bologna (e dintorni) con gli eventi Off

Scopri tutto qui! 👉 https://slowinefair.slowfood.it/news/guida-slow-wine-fair-2024/

#SlowWineFair2024 è organizzata da @BolognaFiere e SANA con la direzione artistica di Slow Food. Vi aspettiamo a BolognaFiere da 25 al 27 febbraio. Siateci! Slow Food Events

🚜 Dietro le proteste degli agricoltori c'è un sistema ingiusto che tutela gli interessi delle grandi corporazioni agricole e agroindustriali penalizzando i piccoli produttori e i consumatori. Un paradosso strumentalizzato dai decisori politici.

Gli obiettivi delle strategie del ...Green Deal europeo, che mirano a trovare soluzioni proprio a quelle crisi ambientali globali che tanto affliggono l’agricoltura, sono diventati oggi il facile capro espiatorio del crescente disagio sociale e della crisi economica di molti agricoltori, che insieme ai consumatori sono proprio i più esposti ai danni sociali e ambientali che questo stesso sistema sta causando.

Le reali cause della crisi economica del settore primario non vanno cercate nella protezione dell’ambiente, nella conservazione della natura e nella lotta ai cambiamenti climatici.

Insieme alla Coalizione #CambiamoAgricoltura chiediamo agli agricoltori, alla Commissione europea e al Governo italiano di evitare qualsiasi ulteriore indebolimento delle regole della Pac.

Abbiamo bisogno di una transizione verso un sistema alimentare equo, sano e rispettoso dell’ambiente. Abbiamo bisogno di adottare pratiche agroecologiche per garantire la tutela dell’ambiente, del benessere animale e degli agricoltori. Leggi la nostra posizione qui: https://bit.ly/42HwlAH

#slowfood #slowfooditalia #agricoltori Coalizione #CambiamoAgricoltura

🥳Programmi per il weekend?

Una cena in osteria dedicata alle specialità del territorio, un corso di cucina in compagnia, la visita di un'azienda virtuosa o di un mercato che rispecchi la biodiversità locale: la Slow Week propone tantissime idee per conoscere le Condotte e ...Comunità Slow Food che in tutta Italia fanno del cibo un potente fattore di connessione.

Questa settimana vi aspettano in Trentino-Alto Adige, Lombardia, Piemonte, Emilia-Romagna, Toscana, Lazio, Marche, Abruzzo, Campania, Sicilia e Sardegna.
Scopri qui gli appuntamenti più vicini a te! 👉 https://bit.ly/slowweek1502

Per soci e socie Slow Food trovate tanti sconti e agevolazioni. Date un'occhiata qui:
🐌 https://bit.ly/joinusslow

Slow Food Trentino-Alto Adige Südtirol Slow Food Monza e Brianza Slow Food Vigevano e Lomellina Slow Food - Oglio, Franciacorta, Lago d'Iseo Slow Food Verona Slow Food Colline Novaresi Condotta Slow Food Valli Reno, Lavino, Samoggia Slow Food Vignola e Valle del Panaro Slow Food Livorno APS Slow Food Scandicci Slow Food Viterbo e Tuscia Slow Food Ancona e Conero Slow Food dei Porti Fermano Slow Food Francavilla al mare Slow Food Lanciano Slow Food Comunità della Valle dell'Irno Slow Food Campania Slow Food Sardegna SlowFood Sicilia Slow Food condotta Peloritani Tirrenici Slow Food Tivoli e Valle dell'Aniene

Da oltre trent’anni crediamo che mangiare sia molto più del semplice atto di nutrirsi.

Dal modo in cui ci alimentiamo dipende il futuro del nostro Pianeta, delle generazioni che lo abiteranno, dei frutti che raccoglieranno.

Oggi il 95% del cibo consumato in tutto il mondo è ...prodotto dal suolo, sempre più degradato da cementificazione, erosione, desertificazione e contaminazione da metalli pesanti.

In Italia la situazione è fra le più drammatiche d’Europa: quasi metà del territorio (47%) presenta forme di degrado. Una volta che un terreno è troppo povero o malato per coltivarlo non c’è ritorno.

Per questo crediamo che il più profondo atto d’amore dovrebbe essere verso la nostra madre Terra e chi se ne prende cura. Un mondo produttivo che l’attuale modello alimentare ha separato dalla società, ha relegato in luoghi remoti, ha cancellato dall’esperienza comune. Oggi sofferente perché sempre più solo a competere in un mercato globale che ha come unico riferimento il prezzo.

Potrebbe essere una grande occasione per tutti noi di guardare in faccia i limiti di un modello produttivo che evidenzia tutte le sue fragilità proprio quando dovrebbe tutelarci. Per la politica, di dimostrare capacità di una visione che superi le scadenze elettorali e guardi al futuro delle generazioni a venire. Eppure sembra che il nemico sia il Green Deal europeo, sul quale è stata pronta ad arretrare.

Che sia occasione per i cittadini, anche chi non si interessa di agricoltura, ma è coinvolto dal fatto che si nutre, di riavvicinarsi al settore primario dal quale dipende la nostra sopravvivenza.

Come? Acquistano direttamente da chi produce buono, pulito e giusto
👩🏻‍🌾 Fai la spesa ai Mercati della Terra
🥬Cerca i Presìdi Slow Food vicini a te

Il nemico non possono essere le regole che tutelano la salute dei suoli, dell’aria, della biodiversità, reale garanzia della vita su questo Pianeta.

Alleiamoci tutti, contadini e cittadini, per realizzare un futuro d'amore per la natura e le future generazioni.
Unisciti a noi su slowfood.it 👉 https://www.slowfood.it/soci/

#slowfood #buonopulitogiusto #agricoltura

🍇«Nella nostra famiglia la terra è amore, passione, un attaccamento viscerale. Accanto alle vigne, continuano a coesistere gli olivi, l'allevamento di greggi che in inverno pascolano libere in vigna smuovendo il terreno e fertilizzandolo naturalmente. E continuano a esserci gli alberi da ...frutta, tra cui numerose varietà di pere autoctone».

Buon pomeriggio!🍷

Oggi siamo in Sardegna, tra Baunei e Lotzorai, nella piccola Ogliastra, dove ha sede la giovane azienda dei fratelli Roberto e Lorenzo Pusole. Giovani, in quanto viticoltori, ma la famiglia Pusole è impegnata da molto tempo nell'agricoltura e nell'allevamento.

«Il nostro vino di punta si chiama Karamare: ha lo sguardo rivolto al mare, appunto, e nasce in vigneti situati in una conca di argilla e granito affacciata sul mare cristallino dell’Ogliastra. Il vigneto è attraversato dalle brezze marine da una parte, e dall'aria di scoronamento del Gennargentu dall'altra. Una doppia ventilazione che ci regala uve di qualità elevatissima, sane, coltivate interamente in biologico». Ma non è questa l'unica particolarità del Karamare.

L'altra è data dal vitigno di partenza, il cannonau bianco, ancora presente in tutte le vecchie vigne del paese. Non un cannonau rosso vinificato in bianco. La bacca bianca, croccante e ricca di pectine costituisce proprio la base di questo vino eccezionale.

Leggete tutta la storia, se lo volete, qui 👉 bit.ly/3ODUli6

Fino al 14 febbraio, è attiva la Promo di San Valentino 👉 bit.ly/PromoValentino24

Organizzata da BolognaFiere e Sana da un'idea di Slow Food, Slow Wine Fair è la manifestazione internazionale dedicata al vino buono, pulito e giusto. Dal 25 al 27 febbraio 2024, convegni, masterclass, e l’esposizione di circa 1000 cantine italiane e internazionali e oltre 5.000 etichette. La biglietteria sarà disponibile online a fine novembre. Iscriviti alla newsletter per essere aggiornato su tutte le novità. #SlowWineFair2024 Slow Food Events

Skip to content